La gestione delle PASSWORD un vero rompicapoLe PASSWORD sono una vera persecuzione, tra Pin, Password e User-ID vari la vita si complica.

Quando ci registriamo ad un sito, dal più banale al più importante, ci viene chiesto di fornire una USER-ID ed una PASSWORD per accedervi successivamente. Fortunatamente molti siti utilizzano anche l’opzione di registrazione automatica con i dati di Facebook o Twitter, ma non sempre è convienente per non mettere nelle mani di altri il nostro “patrimonio social”, cioè lista di Amici, date di Compleanni e informazioni varie.

La scelta della Password è quella che desta più problemi, specialmente da quando vengono adottati criteri per la sicurezza delle Password, infatti è noto che le Password devono essere lunghe almeno 8 caratteri, di cui almeno un carattere deve essere alfabetico maiuscolo e almeno un carattere deve essere numerico. Spesso, proprio per i criteri adottati, queste "paroline magiche" non possono contenere nome o parte del nome dell’Utente, data o parte della data di nascita, praticamente scegliere una Password è diventato un vero e proprio rompicapo.

Per  ogni Social, Forum e Sito ci vuole una PasswordLa mia attività di Consulente e Tecnico Informatico mi porta a visitare diversi Uffici e Abitazioni e mi capita sovente di imbattermi in situazioni dove l’Utente utilizza una STESSA Password per tutti gli accessi: Facebook, Twitter, Posta, Google, Forum e Siti vari. Anche se il metodo può risultare conveniente per l’Utente, basta ricordare una sola Password per accedere ovunque, allo stesso modo lo è anche per gli Hacker informatici che scoperta la Password potranno accedere anche loro ovunque. Già..., perché è bene ricordare che la Password non serve per proteggerci dalla moglie o dal marito o dai Figli o dal vicino di casa, ma principalmente per proteggerci dagli attacchi di HACKER Informatici e Comuni Delinquenti Telematici, che, una volta scoperta la nostra Password, potrebbero provocare notevoli danni mettendo a rischio oltre la nostra sicurezza, anche la sicurezza di altri Utenti e di interi Siti WEB. Bisognerebbe almeno diversificare le Password per ambiti, cioè una per i Social, un’altra per i Forum, e così via.

Le Password potrebbero essere conservate in un file a sua volta protetto da password, soluzione facile da scardinare, oppure conservarle in un file sul Computer e/o su Pen Drive in un’area nascosta crittografata con un algoritmo complesso, soluzione difficile da scardinare. A tal proposito ti invito a visitare il mio Tutorial CRIPTARE E NASCONDERE I DATI

La scelta della Password è una situazione di “profonda crisi”: “che cavolo digito?

C’è chi digita almeno 8 tasti a casaccio, c’è chi digita una parola e un carattere numerico, c’è chi utilizza un generatore di Password, ecc..

Ricordo che i pirati informatici hanno programmi e attrezzature dedicate in grado di scoprire una Password in poco tempo passando in rassegna tutti i termini della lingua Italiana e anche estera, anche in combinazione con cifre, pertanto Password del tipo Federico5, TorredegliAsinelli8 e Parigi44 verrebbero sicuramente scoperte.

Password biometricheDopo questa breve disamina, risulta ovvio che non esistono sistemi sicuri al 100% per la gestione e la scelta delle Password, tanto vero che la ricerca sta investendo i propri sforzi nei sistemi di riconoscimento biometrico dove le Password non saranno più semplici sequenze di caratteri , ma le Password saremo NOI STESSI con la nostra voce, i nostri occhi, le nostre impronte digitali e così via, ma di strada da percorrere ce ne ancora tanta affinché ciò diventi una realtà diffusa.

 

Prima di accomiatarmi, vorrei suggerirvi un metodo per la scelta delle Password che ho letto tempo fa su un articolo, metodo banale, ma efficace.

Scrivete una frase che vi riguarda, contenente anche dei numeri, del tipo

Mia madre si chiama Olga ed ha 89 anni

Prendete di seguito tutte le iniziali

Mia madre si chiama Olga ed ha 89 anni

Verrà fuori la Password MmscOeh8a

Il mio libro preferito è 20000 leghe sotto i mari

Allo stesso modo prendete di seguito tutte le iniziali

Il mio libro preferito è20000 leghe sotto imari

Verrà fuori la Password Imlpe2lsim

La password di Facebook è il nome di mio figlio di 23 anni

Allo stesso modo prendiamo di seguito tutte le iniziali

La password di Facebook è il nome di mio figlio di 23 anni

In quest’ultimo esempio, che è il più ingannevole, verrà fuori la Password LpdFeindmfd2a

Queste Password difficilmente verranno scoperte dai sistemi automatici e a Voi basterà rileggere le frasi per risalire alle Password.

 


Se il tutorial ti è piaciuto clicca MI PIACE in fondo alla pagina e se credi che possa piacere anche ai tuoi amici CONDIVIDI

COME FARE di prontoassistenzacomputer.it

RET NEWS01